List your home
Apply filters
£ to

Villa Padula

from £33 /night help

Excellent 5/5 Score from 2 reviews

B&B | 6 bedrooms | sleeps 26

Key Info
  • Beach / lakeside relaxation
  • Nearest beach 20 km
  • Great for children of all ages
  • Car essential
  • Air conditioning
  • No pets allowed

Le sue luci catturano l'anima, i riflessi delle acque della piscina creano giochi suggestivi, la dolce armonia del verde lascia parlare una natura generosa dove alberi secolari, fiori e giardini eleganti amplificano la grazia di una pace interiore. In questo paradiso, a pochi chilometri dal mare, nasce Villa padula, dove la cortesia e l'ospitalità saranno gli ingredienti principali per il vostro soggiorno nel Salento. La struttura è di nuova costruzione immersa nel verde curata in ogni particolare. Situata in una posizione strategica, si trova al centro del Salento,a pochi km dai principali luoghi turistici del luogo e le spiagge piu belle.

Size Sleeps up to 26, 6 bedrooms
Nearest beach Gallipoli 20 km
Will consider Corporate bookings, Long term lets (over 1 month), Short breaks (1-4 days)
Access Car essential, Wheelchair users
Nearest Amenities 3 km
Nearest travel links Nearest airport: Brindisi 100 km, Nearest railway: Galantina 4 km
Family friendly Great for children of all ages, Suitable for people with restricted mobility
Notes No pets allowed, No smoking at this property

Features and Facilities

Luxuries Internet access, Boat available
General Air conditioning, TV, Safe, Wi-Fi available
Utilities Fridge
Rooms 6 bedrooms, 12 bathrooms of which 6 En suites and 6 Shower rooms
Furniture Double beds (6), Cots (12)
Other Linen provided, Towels provided
Outdoors Shared garden, BBQ
Access Parking, Wheelchair users

The Puglia region

Il Salento, (in salentino: Salentu, in barese e tarantino: Salènde, in greco ??????? Salénto, in albanese Salento), noto anche come penisola salentina e conosciuto come Tacco d'Italia, è una regione storico-geografica italiana coincidente con la parte meridionale della regione amministrativa della Puglia, tra il mar Ionio ad ovest e il mar Adriatico ad est.

Gli abitanti dell'area, che comprende l'intera provincia di Lecce, quasi tutta quella di Brindisi e parte di quella di Taranto, si distinguono soprattutto per caratteristiche glottologiche rispetto al resto della attuale regione amministrativa pugliese. Da un punto di vista storico il Salento ha fatto parte per molti secoli dell'antica circoscrizione denominata Terra d'Otranto.

Sogliano Cavour

La penisola salentina, essendo protesa nel mare, è caratterizzata da un clima più umido rispetto al resto della Puglia, dove invece la presenza dell'Appennino riduce l'apporto di umidità dei venti provenienti da ovest. L'umidità non si traduce in precipitazioni, comunque più cospicue rispetto alla Puglia settentrionale, soprattutto nell'area orientale e adriatica, rispetto a quella occidentale jonica più secca, ma determina una più netta alterazione della temperatura percepita: le stagioni estive, soprattutto nelle aree più meridionali, sono particolarmente afose, ma spesso ventilate , mentre le stagioni invernali, sia pure molto miti e al di sopra dello zero anche nei periodi più freddi, appaiono più gelide soprattutto in presenza di vento

Il paesaggio presenta molti elementi caratteristici. L'agro salentino è quasi ovunque coltivato, e la vegetazione arborea è per lo più costituita da distese di ulivi secolari, dai tronchi contorti e di grandi dimensioni. La proprietà terriera è generalmente suddivisa in piccoli appezzamenti, separati dai tipici muretti a secco. La pietra è da sempre utilizzata anche per realizzare diverse costruzioni a secco, utilizzate dai contadini per riposare o per riporvi gli attrezzi da lavoro. Tali costruzioni (definite a seconda delle zone furnie??i, pajare, ecc.) sono più simili ai nuraghi sardi che ai trulli pugliesi.

Numerose sono le masserie fortificate risalenti per lo più al XVI, XVII e XVIII secolo. I paesi, in genere poco popolosi, hanno un aspetto tipicamente mediterraneo e sono caratterizzati dal bianco intenso delle costruzioni che li rende abbacinanti nelle giornate di sole. In un paesaggio orograficamente poco caratterizzato, essi spiccano quindi rispetto alla campagna, dominata dal colore rossiccio di un terreno dove è alta la presenza di ferro, a differenza della Puglia centro-settentrionale, dove invece questa colorazione sanguigna è molto più rara. Da un punto di vista cromatico il mare assume una colorazione blu scuro se osservato dall'alte scogliere a strapiombo sul mar Adriatico, e più tenue ma vario nelle sue sfumature (verde smeraldo, verdino, celeste, ecc.) se osservato dalle spiagge sabbiose o dalle basse scogliere del mar Ionio. Lungo le coste di entrambi i mari, i centri abitati non sono numerosi; è però possibile ammirare le numerose ed antiche torri costiere di avvistamento, di forma quadrangolare o circolare, costruite nel corso dei secoli per difendersi dall'arrivo delle orde piratesche.

Flora[modifica | modifica sorgente]

Si stima che la flora nel Salento annoveri circa 1.500 specie[6]. Una delle peculiarità della flora salentina è quella di comprendere numerose specie con areale mediterraneo-orientale, assenti nel resto della penisola, e diffuse invece nella penisola Balcanica, condizione questa favorita dalla vicinanza delle opposte sponde adriatiche (tra Capo d'Otranto e le coste albanesi ci sono solo 80 km) e dalla presenza di condizioni ambientali analoghe. Sono presenti comunque anche numerose specie ad areale mediterraneo-occidentale, condivise con il resto della penisola[7]

Oltre che dai già citati ulivi secolari che caratterizzano il territorio, la vegetazione è costituita anche dal fico d'India, che cresce spontaneamente sia all'interno sia lungo la costa, e dal mandorlo, che inizia a fiorire già a metà gennaio. In primavera, la terra sotto gli ulivi, il ciglio dei sentieri e delle strade, nonché gli interstizi dei muretti a secco, si ricoprono di fiori in un'esplosione cromatica che va dal giallo intenso dei crochi al rosso dei papaveri.

Durante l'estate, il colore sanguigno della terra diventa protagonista con il verde della macchia mediterranea. Le bacche policrome annunciano poi l'autunno ed il successivo mite inverno.

Tra le specie condivise con i paesi balcanici la più maestosa è senz'altro la quercia vallonea (Quercus ithaburensis subsp. macrolepis), presente in Italia solo nel Salento meridionale, nei dintorni di Tricase. Altra specie di quercia ad areale mediterraneo tipica del Salento è la quercia spinosa (Quercus coccifera) che qui forma boschi puri o misti con il leccio. Altre specie a diffusione balcanica sono il kummel di Grecia (Carum multiflorum), la poco diffusa erica pugliese (Erica manipuliflora) ed altre specie che popolano le garighe salentine quali lo spinaporci (Sarcopoterium spinosum) e lo spinapollici (Anthyllis hermanniae).

Sulla costa rocciosa tra Otranto e Leuca si possono trovare specie endemiche della flora rupestre come il fiordaliso del Capo di Leuca (Centaurea leucadea), l'alisso di Leuca (Aurina leucadea), il garofano salentino (Dianthus japigycus), la campanula pugliese (Campanula versicolor), il cardo-pallottola spinoso (Echinops spinosissimus) e il limonio salentino (Limonium japigycum), mentre sulle dune crescono macchie di ginepro coccolone (Juniperus oxycedrus).

Notevole è anche la presenza di molte specie di orchidee spontanee, quali l'Anacamptis laxiflora, l'Anacamptis palustris l'Ophrys apifera, l'Ophrys candica e la Serapias politisii che crescono nelle aree paludose, nei pascoli o tra la macchia mediterranea.

Fauna[modifica | modifica sorgente]

Per quanto concerne la fauna del Salento vi si possono annoverare numerose specie di uccelli quali la gru, l'airone grigio (Ardea cinerea), il germano reale (Anas platyrhynchos), il tarabuso (Botaurus stellaris), la ghiandaia marina (Coracias garrulus), il fistione turco (Netta rufina), il gheppio (Falco tinnunculus), nonché numerose specie di rettili, come lucertole e gechi, di mammiferi, quali ricci, volpi e faine, e di artropodi, quali scorpioni, tarante e lepidotteri come ad esempio Amata phegea[8]. Nel 2010 è stata ufficialmente riconosciuta a livello nazionale una nuova razza di canarino comune, il Canarino salentino ottenuto dall'incrocio casuale di un maschio di ciuffato tedesco e una femmina di bossù belga.[9]

Di particolare interesse antropologico sono l'ormai estinto fenomeno del tarantismo, una forma isterica di straordinario impatto scenico, e l'invece rimontante culto per la pizzica, la musica tradizionale e battente che un tempo accompagnava i riti di guarigione delle tarantate, cioè delle donne che si credeva fossero state morse dalla tarantola. In realtà, si trattava di un originale modo di manifestarsi dell'isteria. L'antropologo Ernesto de Martino condusse degli storici studi sul fenomeno, poi confluiti nel classico testo "Viaggio nella terra del rimorso".

Nella pizzica pizzica tradizionale si balla in coppia. La coppia non necessariamente deve essere formata da individui di sesso opposto: abbastanza comunemente danzano insieme due donne, mentre al giorno d'oggi è sempre più raro osservare due uomini ballare insieme, nonostante in passato la danza fra due uomini fosse molto più frequente di quella fra un uomo ed una donna. Un esempio di danza tra due uomini è riscontrabile, però, ancora oggi nella tradizione ostunese, dove è comune vedere due uomini a ballare, dove uno dei due impersona, o meglio, imita ironicamente, il ruolo della donna.

Una menzione particolare merita la tradizionale pizzica-scherma (detta anche "danza delle spade", ballata alla festa di San Rocco il 16 agosto a Torrepaduli), in cui la pizzica assume ancor più chiaramente la forma di colonna sonora di uno psicodramma, di tipo maschile e "guerriero" piuttosto che femminile e "sensuale".

Negli ultimi anni quello della pizzica e della revisione formale del tarantismo, ormai svuotato dei suoi connotati antropologici tradizionali, in forme musicali contaminate e moderne ha assunto dimensioni di fenomeno culturale, al punto da farne il più caratteristico e famoso dei segni di riconoscimento del Salento, che esporta ormai ovunque, quasi come marchio di fabbrica, questa forma musicale.

Guest reviewsPowered by TripAdvisor

Guest reviews no reviews

Guest reviews Powered by TripAdvisor

5 star
2
4 star
0
3 star
0
2 star
0
1 star
0

Excellent 5/5


2 reviews Excellent 5/5

Help other travellers decide where to stay

Add your voice to the conversation about this holiday home and your review will appear on TripAdvisor too.

Write a review

Write a review
Review 1-2 of 2

28 Jun 2014

5/5

"Eccellenza salentina"

Una villa incantevole, gestita con serietà, encomiabile gentilezza e professionalità cristallina. Posizione strategica per visitare il salento in comodità. Equidistante dalle blasonate Otranto e Ga… More

12 May 2014

5/5

"magico"

posto ottimo ben curato, camere pulite, colazione abbondante, titolari disponibili , prezzo basso.un saluto dagli amici motociclisti del motoclub truentum di colli del tronto (ap)… More

Review 1-2 of 2

This advert is created and maintained by the advertiser; we can only publish adverts in good faith as we don't own, manage or inspect any of the properties. We advise you to familiarise yourself with our terms of use.

Close

Book your stay

Enter dates for more accurate prices

*
*

1 night min stay, Changeover day Flexible

*

Sleeps 26

from £33 /night help

Estimated nightly price based on a weekly stay. Excludes fees (if applicable). Enter your dates to see the total cost.

Subtotal

Enter dates to see your price

This home can only be paid for online through Holiday Lettings using your credit/debit card or PayPal (never by bank transfer)

Pay online via Holiday Lettings with your credit/debit card or your PayPal account to be covered by Payment Protection

Contact the owner

Need more information first?

Close
*
help

Tick this box to request a quote for your stay. The owner will email you the total cost for your dates and a link to book and pay online. Note that other guests may have received a quote for the same dates. The first one to pay gets the booking, so make your payment asap to secure your holiday.

This home can only be paid for online through Holiday Lettings using your credit/debit card or PayPal (never by bank transfer)

Pay online via Holiday Lettings with your credit/debit card or your PayPal account to be covered by Payment Protection

You're booking with

Alessandro P.

25% Response rate

Calendar last updated:22 Jun 2014

Based in Italy

Languages spoken
  • English
  • Italian

Also consider

Province of Lecce
2312 properties
Gallipoli-old
357 properties
Nardo-old
93 properties
Santa Maria Al Bagno-old
63 properties
Melendugno-old
57 properties
Lido Marini-old
36 properties
Casarano-old
21 properties
Cutrofiano-old
20 properties
Galatina-old
20 properties
Parabita-old
17 properties
Spongano-old
16 properties
Martano-old
14 properties
Maglie-old
14 properties
Muro Leccese-old
13 properties
Ortelle-old
11 properties
Borgagne-old
9 properties
Tuglie-old
7 properties
Sternatia-old
7 properties
Castromediano-old
6 properties
Soleto-old
6 properties

Start a new search

Don’t let an old browser slow down your holiday

Your browser is out of date and might not work well with our website. Download the latest version to speed up your hunt for the perfect holiday home.

Just click on the icons to get to the download page