House | 1 bedrooms | sleeps 3

Key Info
  • Beach or lakeside relaxation
  • Suitable for children over 5
  • Air conditioning
  • No pets allowed
  • Car advised
  • Nearest beach 6km

Deliziosa casa tipica in pietra nel cuore del centro storico di Ostuni (Zona Cattedrale) della fine del 1600, con terrazzo vista mare e vista cattedrale. L'immobile è disposto su due livelli, al primo piano: ampio salone con letto matrimoniale, alcova, piccola stanza da bagno con doccia; al secondo piano: ulteriore stanza da letto con divano/letto, piccolo vano bagno, cucinino, balcone ed accesso al terrazzo di 20mq, attrezzato con lettini solari. L'immobile è perfettamente arredato e dotato di ogni comfort: acqua, luce e gas. In totale 2/3 posti letto (2 adulti + 1 bambino).

Size Sleeps up to 3, 1 bedrooms
Nearest beach Le dune/Viar Beach Club/Lido Bosco Verde/Rosa Mari 6 km
Will consider Corporate bookings, Long term lets (over 1 month), Short breaks (1-4 days)
Access Car advised
Nearest travel links Nearest airport: Brindisi 30 km, Nearest railway: ostuni 5 km
Family friendly Suitable for children over 5
Notes No pets allowed, Yes, smoking allowed

Features and Facilities

Luxuries Sea view
General Air conditioning, Satellite TV
Standard Iron, Hair dryer
Utilities Cooker, Fridge, Freezer
Rooms 1 bedroom, 3 bathrooms of which 2 Family bathrooms and 1 En suites, Solarium or roof terrace
Furniture 1 Sofa beds, Double beds (1), Dining seats for 4, Lounge seats for 3
Other Linen provided, Towels provided
Outdoors Balcony or terrace, BBQ
Access Parking

The Puglia/Molise region

Oltre ad essere la regione più orientale d'Italia la Puglia, con circa 800 chilometri di coste è una delle regioni italiane con maggiore sviluppo costiero. Lungo la costa si alternano tratti rocciosi (come sul Gargano), falesie (nel sud barese e nel basso Salento), ma anche litorali sabbiosi (come lungo il Golfo di Taranto). Nel 2010 il Ministero della Salute ha dichiarato balneabile il 98% delle coste pugliesi.

L'interno della regione è prevalentemente pianeggiante e collinare, senza evidenti contrasti tra un territorio e l'altro. Tuttavia, vi sono otto sub regioni differenti: il Gargano e il Subappennino Dauno sono le uniche zona montuose della Puglia (con rilievi che superano i 1000-1100 metri s.l.m.);il Tavoliere delle Puglie, esteso per 3000 chilometri quadrati,[9] rappresenta la più estesa pianura d'Italia dopo la Pianura Padana;[ le Murge, un altopiano di natura calcarea posto a sud del Tavoliere che si estende fino alle Serre Salentine; la Terra di Bari, tra la Murge e il mare Adriatico, è un'area pianeggiante o leggermente ondulata; la Valle d'Itria, situata a cavallo tra le province di Bari, Brindisi e Taranto, si caratterizza da un'alternanza tra vallate e ondulazioni e soprattutto da un'elevatissima popolazione sparsa (questa è la zona di maggior concentrazione di trulli);l'Arco ionico tarantino segue la costa dell'intera provincia, estendosi dal sistema murgiano, a nord, fino alla penisola salentina, a sud, abbracciando una zona collinare ed una vasta zona costiera pianeggiante;Alla Puglia appartiene l'arcipelago delle Tremiti, a nord-est al largo della costa garganica, le piccole isole Cheradi, presso Taranto e l'isola di Sant'Andrea dinanzi alla costa di Gallipoli. Dal punto di vista geografico la regione fisica pugliese include anche il piccolo arcipelago di Pelagosa, a nord-est delle Tremiti, che oggi è parte della Croazi

Ostuni

« Ostuni è la città panoramica per eccellenza,ogni casa è un belvedere, ogni trattoria è della Bellavista, ad ogni finestra v'è un poeta che guarda nella pianura sottostante gli ulivi che cangian colore a tutti i venti [...] A Ostuni le case sono bianche, di latte e calce, sono bianche fino a far male agli occhi, sono candidi i muri, le finestre, le porte, le scale, tutto è inverosimilmente bianco. [...] A Ostuni si va per capire cosa vuol dire stare al riparo dal sole [...] per non desiderare più romanzi, per non pensare più a viaggi lontani, qui c'è il fascino di tutte le città dei mari del Sud, qui c'è l' equatore a portata di mano. »

(Ettore Della Giovanna).

Detta anche Città Bianca, per via del suo caratteristico centro storico che un tempo era interamente dipinto con calce bianca, oggi solo parzialmente. Il suo territorio è parte integrante della Valle d'Itria e della Murgia meridionale, al confine con il Salento.

Rinomato centro turistico, dal 2008 al 2013 ha ricevuto la Bandiera Blu e le cinque vele di Legambiente per la pulizia delle acque della sua costa e per la qualità dei servizi offerti, divenendo la città con il mare più pulito d'Italia. Nel 2005, inoltre, la Regione Puglia ha riconosciuto il comune come "località turistica"