House | 3 bedrooms | sleeps 7

Key Info
  • Great for children of all ages
  • Air conditioning
  • Pets welcome
  • Private garden
  • Car advised

In un ameno borgo in Sabina a confine tra il Lazio e l'Umbria, nel verde cuore d'Italia si trovano le nostre quattro residenze indipendenti e di grandezza diversa, ognuna con la propria cucina, saloncino, bagno e stanza da letto, antiche costruzioni in pietra amorevolmente restaurate e accessoriate di tutti i comfort in una tenuta con piscina, sauna, maneggio ed uliveto.

Le nostre residenze godono di un affaccio su una delle valli più suggestive dell'alto Lazio: colline, uliveti, boschi, prati verdi a perdita d'occhio sotto lo sguardo vigile ad occidente del monte Soratte.

Qui troverete la quiete, il verde lussureggiante e luoghi genuini dove si incontrano persone senza tempo e dove ci si ferma ancora per strada a chiacchierare. A Sant'Andrea, Montebuono scorre un' orologio antico scandito dal sole e dagli astri e non dalla frenesia delle grandi città, e ciò a nemmeno un'ora di strada da Roma!

Organizziamo per voi visite guidate passeggiate a cavallo a piedi ed in mountanbike.

LUDOVICO

L'antica casa dei nostri avi della metà del '800, resa confortevole da un lungo e accurato restauro secondo esigenze moderne, è il fulcro delle nostre residenze e domina l'ampia vallata dalla natura incontaminata della Sabina. Qui nonno Ludovico è cresciuto tramandando ai propri figli l'amore per la terra e le tradizioni. La casa dalle mura in pietra di 120 mq si sviluppa su due livelli, ha 7 posti letto, con due camere da letto matrimoniali e due divani-letto, ampia cucina con camino, due bagni spaziosi ed un terrazzo arredato con vista sul giardino pensile, la piscina e l'uliveto. La residenza è ha l'impianto di riscaldamento autonomo oltre al camino, cosa che rende il soggiorno piacevole anche d'inverno.

.

Pernottamenti in residenze indipendenti in un antico borgo restaurati con tutti i comfort ed immersi nella natura della rigogliosa Sabina; tranquilliità; relax, passeggiate a cavallo, a piedi ed in bicicletta a pedalata assistita in Sabina e Umbria; piscina e sauna.

Dal borgo si raggiungono agevolmente diversi sentieri che portano in collina o nel bosco, trekking che si possono fare a piedi, a cavallo o in bicicletta a pedalata assistita accompagnati da guide locali, inoltre organizziamo visite culturali alle bellezze monumentali locali e percorsi enogastronomici collabrando con diverse aziende artigiane locali.

Pernottamenti in residenze indipendenti in un antico borgo restaurati con tutti i comfort ed immersi nella natura della rigogliosa Sabina; tranquilliità; relax, passeggiate a cavallo, a piedi ed in bicicletta a pedalata assistita in Sabina e Umbria; piscina e sauna.

Size Sleeps up to 7, 3 bedrooms
Will consider Corporate bookings, Long term lets (over 1 month), Short breaks (1-4 days)
Access Car advised
Nearest travel links Nearest airport: Fiumicino - Ciampino 80 km, Nearest railway: Stazione Stimigliano 35 km
Family friendly Great for children of all ages
Notes Pets welcome, No smoking at this property

Features and Facilities

Luxuries Sauna, Log fire, Internet access, DVD player
Pool Children's pool
General Air conditioning, TV, Telephone, Fax machine, Wi-Fi available
Utilities Dishwasher, Cooker, Microwave, Fridge, Freezer, Washing machine
Rooms 3 bedrooms, 3 bathrooms of which 2 Family bathrooms and 1 Shower rooms, Solarium or roof terrace
Furniture 2 Sofa beds, Single beds (1), Double beds (2), Cots (1), Dining seats for 12, Lounge seats for 3
Other Linen provided, Towels provided
Outdoors Balcony or terrace, Private garden, BBQ, Bicycles available
Access Parking

The Lazio region

Lo Spirito Libero con le sue quattro residenze è sito in un'area rurale e gode di un affaccio su una delle valli più suggestive dell'alto Lazio: colline, uliveti, boschi e prati verdi a perdita d'occhio sotto lo sguardo vigile ad occidente del monte Soratte. Ci circondano luoghi al di fuori dei circuiti turistici di massa con antiche rovine romane, chiese romaniche, percorsi antichi come la via di San Francesco che da Assisi porta a Roma. Contatto con la natura, quiete, scoperta di luoghi di una Italia autentica, ecco cosa vogliamo poter offrire ai nostri ospiti in questo luogo così lontano dalla vita frenetica della città.

La Sabina era già nota ai Romani che poco distante dalla Città Eterna costruirono le loro ville per i soggiorni estivi grazie al clima mite, alla generosità delle sorgenti e alla fertilità della zona.

Montebuono

La Sabina romana e pre-romana

La Sabina è stata abitata fin dalla preistoria, lo attestano resti di insediamenti umani ed attrezzi in selce, databili al Paleolitico (60.000-30.000 a.c.) trovati in tutta la zona. Nei periodi successivi sono poche le testimonianze di presenza umana, fino al 3.000 a.C., epoca alla quale sono attribuibili i resti dell'antica città di Eretum, vicino all'odierna Montelibretti.

I Sabini, giunti dalla costa Adriatica, arrivano nella zona intorno all X -IX secolo a.C., fondando le città di Reate, Trebula Mutuesca e Cures Sabini. Grazie alla sua posizione strategica vicino al fiume Tevere e la Salaria, Cures (nei pressi dell'odierno paese di Talocci) diventò ricca, arrivando ad occupare ben trenta ettari. Inoltre controllava gran parte delle terre intorno, che fornivano prodotti agricoli. Dopo la sconfitta dei Sabini nel 290 a.C., Cures venne gradualmente assorbita dallo Stato romano.

Il suo declino definitivo avviene nel 174 a.C. a causa di un forte terremoto, che coinciasse con la riorganizzazione del territorio e dell'agricoltura, dovuta alla necessità di incrementare le rese usando nuovi sistemi produttivi. Segno di questi cambiamenti sono le numerose ville romane sorte nella Sabina intorno al II secolo a.C., ad esempio "i Casoni", una villa romana attribuita a Varrone, vicino al'odierno Poggio Mirteto. Vennero chiamate villae rusticae, la loro produzione fu orientata verso il mercato romano, facilmente raggiungibile sfruttando il Tevere ed era costituita nella maggior parte dalla vinicoltura, dall'olivicoltura e da qualche allevamento, (incluso quello dei tordi) molto apprezzato dal mercato romano.