Condo | 1 bedrooms | sleeps 2

Key Info
  • Beach / lakeside relaxation
  • Nearest beach 2 km
  • Great for children of all ages
  • Car advised
  • Air conditioning
  • Pets welcome

Il nostro confortevole monolocale vi accoglierà con tutto ciò che vi serve per una vacanza speciale: vista lago meravigliosa, letto con materasso in lattice, cucinotto attrezzato, tv led 39 pollici con lettore dvd, aria condizionata, terrazzino e parcheggio. Il tutto a 40 km da Roma, sul lago di Bracciano.

Size Sleeps up to 2, 1 bedrooms
Nearest beach Vigna di Valle 2 km
Will consider Corporate bookings, House swap, Long term lets (over 1 month), Short breaks (1-4 days)
Access Car advised
Nearest Amenities 2 km
Nearest travel links Nearest airport: Fiumicino 40 km, Nearest railway: Anguillara Sabazia 10 km
Family friendly Great for children of all ages
Notes Pets welcome, No smoking at this property

Features and Facilities

Luxuries DVD player, Sea view
General Air conditioning, TV, CD player, Satellite TV, Wi-Fi available
Standard Kettle, Toaster, Hair dryer
Utilities Cooker, Microwave, Fridge
Rooms 1 bedroom, 1 bathrooms of which 1 Family bathrooms
Furniture 1 Sofa beds, Double beds (1), Dining seats for 4, Lounge seats for 4
Other Linen provided, Towels provided
Outdoors Balcony or terrace, Private fishing lake or river
Access Parking

The Lazio region

Il Lazio, regione del centro Italia, si colloca sul versante medio-tirrenico e occupa 17 207 km² di territorio italiano, estendendosi dagli Appennini al mar Tirreno.

Il territorio non presenta caratteristiche fisiche omogenee, anzi si caratterizza per la sua eterogeneità, con prevalenza di zone montuose e collinari; le pianure si trovano per lo più in prossimità della costa.

È una regione prevalentemente collinare: il 54% del suo territorio è occupato da zone collinari, il 26% da zone montuose ed il restante 20% da pianure.

Partendo dal nord ovest della regione, troviamo tre distinti gruppi montuosi di modeste dimensioni: i Monti Volsini, i Monti Cimini e i Monti Sabatini. Caratteristica comune di questi gruppi montuosi è la loro origine vulcanica, testimoniata, oltre che dagli elementi geologici, dalla presenza, in ciascuno di questi, di un lago; il Lago di Bolsena sui Volsini, il Lago di Vico sui Cimini ed il Lago di Bracciano sui Sabatini.

Questi gruppi montuosi digradano dolcemente verso la pianura maremmana ad ovest, e verso la valle del Tevere ad est, le due pianure laziali più settentrionali. La Maremma trova qui il suo limite meridionale, nei Monti della Tolfa.

Nella parte orientale del Lazio si trovano i rilievi più alti della regione, che raggiungono con i Monti della Laga nei 2458 m. del Monte Gorzano il loro punto più alto. Si tratta, questa, di una porzione dell'Appennino abruzzese, che corre diagonalmente da nord a sud. Qui troviamo anche i gruppi montuosi dei Monti Reatini, dei Monti Sabini, dei Monti del Cicolano, dei Monti della Duchessa, dei Monti Simbruini, dei Monti Cantari e dei Monti Ernici.

Nel medio Lazio meridionale, partendo dai Colli Albani, troviamo tutta una serie di altri gruppi montuosi che corrono paralleli agli Appennini, da cui sono separati dalla valle della Ciociaria dove scorrono il Sacco ed il Liri-Garigliano, che finiscono la loro corsa nel Tirreno in prossimità del confine con la Campania; si tratta dei Monti Lepini, dei Monti Ausoni e dei Monti Aurunci.

Il Golfo di Gaeta.

Anche i Colli Albani, alture di modeste dimensioni, sono di origine vulcanica, e anche qui i laghi di origine vulcanica sono numerosi: i laghi di Albano e di Nemi, il bacino lacustre ormai prosciugato di Ariccia ed i laghetti fossili di Giuturna (nel Foro romano, presso il Tempio di Vesta), Valle Marciana (Grottaferrata) e, verso Nord, di Pantano Secco (Monte Compatri), Prata Porci (Tuscolo) e Castiglione (o lago di Gabii).

Cala fonte a Ponza e Palmarola sullo sfondo.

La zona di Roma è occupata dall'Agro Romano che continua verso meridione, sempre seguendo la linea costiera, nell'Agro Pontino, che fino alla bonifica operata dal 1930 al 1940, era ricoperto da paludi.

La costa laziale è molto regolare, bassa e sabbiosa; nonostante questo sono presenti delle "sporgenze", come il Capo Linaro a sud di Civitavecchia, la foce del Tevere tra i comuni di Roma e Fiumicino; a sud del fiume troviamo in successione il promontorio di Anzio e Nettuno, il Monte Circeo che si erge isolato tra mare e terra, ed il promontorio di Gaeta, in prossimità del confine con la Campania.

Proprio davanti a Gaeta si trova l'Arcipelago Pontino, composto da sei piccole isole, tutte di origine vulcanica.

Il Tevere è il fiume principale della regione; vi arriva dall'Umbria, prima con un andamento verso sud-est, ma che poi piega, verso sud-ovest, per attraversare tutto l'agro romano fino al mare. I principali tributari del Tevere sono il Paglia ed il Treia, dalla parte destra, ed il Nera e l'Aniene dalla parte sinistra.

Più a sud, con un andamento che ricorda quello del Tevere troviamo il Sacco e il Liri-Garigliano, mentre nella parte settentrionale della regione si trovano altri fiumi minori come la Fiora, la Marta e l'Arrone, che scendono direttamente al mare con un corso relativamente breve.

Anguillara Sabazia

Da vedere nei dintorni:

Castello di Bracciano http://www.odescalchi.it/

Museo Storico dell'Aeronautica di Vigna di Valle http://www.aeronautica.difesa.it/museovdv/Pagine/default.aspx

Lago di Martignano http://www.lagodimartignano.net/

I deliziosi borghi storici di Anguillara, Bracciano e Trevignano.

D'estate da non perdere un tuffo nel lago, dall'acqua limpida e cristallina. La lunga spiaggia attrezzata di Vigna di Valle è perfetta per le famiglie, l'acqua è bassa per decine di metri dalla riva, e gli stabilimenti offrono tutto l'occorrente per una giornata di relax e divertimento.