List your home
Apply filters
£ to

Villa Angela vi aspetta

B&B | 2 bedrooms | sleeps 8

Key Info
  • Great for children of all ages
  • Pets welcome
  • Car advised

Immerso in un paesaggio naturale, il bed and breakfast "Villa Angela" vi accoglierà in una struttura rustica ma estremamente confortevole E' il posto ideale per chi è alla ricerca di una comfort zone immersa nella natura. A meno di un km dallo svincolo autostradale "Caianello". Nelle vicinanze, in particolar modo nel periodo estivo, vi sono sagre quotidiane, mentre nel periodo invernale ci sono tanti posti caratteristici nei dintorni. In ogni caso Villa Angela vi consentirà una fuga dalla città e dal tran tran quotidiano nei proprio alloggi, sapendovi consigliare posti tipici nei dintorni da visitare e locali da visitare per la ristorazione con piatti caratteristici della zona.

Size Sleeps up to 8, 2 bedrooms
Will consider Corporate bookings, Long term lets (over 1 month), Short breaks (1-4 days)
Access Car advised
Family friendly Great for children of all ages
Notes Pets welcome, Yes, smoking allowed

Features and Facilities

Luxuries Log fire
General Central heating, TV
Standard Kettle
Utilities Microwave, Fridge
Rooms 2 bedrooms, 2 bathrooms of which 1 Family bathrooms and 1 Shower rooms
Furniture Single beds (4), Double beds (2), Dining seats for 8, Lounge seats for 8
Other Linen provided, Towels provided
Outdoors Balcony or terrace, Shared garden, Bicycles available
Access Parking

Caserta

Le Origini Romane

Il comune di Marzano fu abitato sicuramente in epoca romana nelle immediate vicinanze dell'antica Via Latina, che attraversa il suo territorio. Il paese lega il suo nome, però, alla celebre famiglia dei Marzano. Nell'alto Medioevo il territorio di Marzano Appio faceva parte della Diocesi e della Contea longobarda di Teano; fu feudo della famiglia Marzano dal 1180 al 1464 quando fu confiscato e devoluto al Demanio regio. Nel 1498, fu assegnato a don Giovanni Borgia, duca di Candia e, nel 1507, a Consalvo Femandez di Cordova, il generalissimo di Ferdinando il Cattolico. Da lui passò alla figlia Chiara e infine, nel 1529, al figlio di costei. Nel 1544 il territorio di Marzano con i suoi casali fu venduto a Tiberio De Gennaro, dal quale, dopo varie vicissitudini, passò ad Ansaldo Grimaldi, marchese di Modugno.

Marzano Appio, abitato sicuramente in epoca romana, deve il suo nome alla celebre famiglia Marzano. Famoso era l'antico mercato del sale che si teneva in prossimità del lago delle Corree, dove i Romani vendevano il sale ai popoli locali (Sanniti, Oschi, Ausoni)

Successivamente Marzano fu messo all'asta "de ordine Sacri Concilil'" e ne entrò in possesso Antonio Monile per poi andare in seccessione ai figli che nel nel 1629 Monnile vendettero Marzano a don Andrea Laudati. A lui successe il figlio Agostino, che nel 1635 ebbe il titolo di duca dal re Filippo IV. Nel 1730 il Laudati vendette la terra di Marzano a don Pietro Lagni. Da questi passò a don Andrea Masimiro D'Ambrosio, duca Delli Quadri e, infine, al conte Giulio del Balzo. A Marzano, nell'Ottocento, la Giovane Italia trovò numerosi proseliti che, scoperti, furono esiliati in Romagna.

Prodotti tipici "castagne" cenni storici Una leggenda vuole che ancora oggi, nella zona di Roccamonfina, in provincia di Caserta, viva nei pressi del Santuario della Madonna dei Lattani, un albero di castagno della varietà Tempestiva, piantato dal suo fondatore, il francescano S. Bernardino da Siena. Questi, venuto agli inizi del '400 insieme a S.Giacomo della Marca in pellegrinaggio per rendere omaggio all'immagine della Madonna, e volendo edificare in questo luogo un Convento, per conoscere la volontà di Dio provò a piantare in terra il proprio bastone di castagno secco, che subito germogliò.

Area di produzione Questa varietà, più nota col nome di Primitiva o Tempestiva di Roccamonfina, è così chiamata per la spiccata precocità di maturazione dei frutti e per la zona da cui ha avuto origine, situata nell'Alto Casertano, tra i fiumi Garigliano e Volturno. E' un territorio di origine vulcanica, caratterizzato dalla presenza dell'ampio cratere del Vulcano di Roccamonfina, ricco, quindi, di suoli molto fertili, che costituiscono la zona tipica di coltivazione di questa castagna. I comuni interessati sono Caianello, Conca della Campania, Galluccio, Marzano Appio, Roccamonfina, Sessa Aurunca, Teano e Tora e Piccilli.

This advert is created and maintained by the advertiser; we can only publish adverts in good faith as we don't own, manage or inspect any of the properties. We advise you to familiarise yourself with our terms of use.

Close

1 night min stay

Changeover day Flexible

from£43/nighthelp

This is the estimated nightly price based on a weekly stay. Contact the advertiser to confirm the price - it varies depending on when you stay and how long for.

Book your stay

*
*
*

Subtotal

 Your dates are available

Contact the owner

Close

Payment options

You need to pay through the Holiday Lettings website to ensure your payment is protected. We can’t protect your payment if you don’t pay through us.Learn more

You're booking with

Antonio L.

67% Response rate

Based in Italy

Languages spoken
  • Italian

Also consider

Naples - Napoli
258 properties
Formia
68 properties
Sperlonga
67 properties
Gaeta
44 properties
Scauri
32 properties
Minturno
27 properties
Caserta
19 properties
Roccaraso
17 properties
Procida
13 properties
Benevento
12 properties
Cassino
10 properties
Pescasseroli
10 properties
Campobasso
10 properties
Sessa Aurunca, Campania
9 properties
Castelnuovo Parano
8 properties
Arpino
8 properties
Capodimonte
6 properties
Portici
6 properties
Agnone, Molise
6 properties
Salto Di Fondi
6 properties

Start a new search